La ricetta dei Biscotti Regina catanesi

Ci sono alcuni biscotti che fanno parte della tradizione siciliana e resistono al tempo, nonostante le mode e i trend industriali. Tra questi ci sono i Biscotti Regina, deliziosi bocconcini dall’aspetto candido, ricoperti di glassa zuccherina (liffia) al limone.

Vengono serviti in abbinamento a rosoli o al caffè, e di solito fanno bella mostra in occasione della Festa dei Morti nelle vetrine di pasticcerie ma anche panifici della Sicilia orientale, in particolare di Catania. A differenza dei loro omonimi palermitani ben riconoscibili dalla copertura ‘nciminata, ossia a base di semi di sesamo, i Biscotti Regina, nella loro ricetta originale catanese sono a base di farina di Maiorca e strutto; quest’ultimo può tranquillamente essere sostituito con il burro.

I gemelli diversi dei Biscotti Regina, sono i Bersaglieri, che si differenziano dalla glassa al cacao. Sui vassoi d’argento delle famiglie siciliane stanno bene insieme da secoli e ricordano le feste familiari di Otto e Novecento in questa parte dell’Isola comandata dal Vulcano Etna. Agli amici dei corsi di Cucina del Sole propongo questa ricetta:

Biscotti Regina

Ingredienti

Per la pasta: 250 g di fior di farina, un uovo, 50 g di zucchero, 50 g di strutto, latte, scorza di limone grattugiata, 7 g di ammoniaca.

Per la glassa:350 g di zucchero, scorza di limone grattugiata, farina per la spianatoia, strutto per la teglia.

Procedimento:

Con la farina, lo zucchero, lo strutto e l’ammoniaca, e un po’ di latte, preparare una pasta piuttosto morbida e omogenea. Lavorandola sulla spianatoia infarinata, ricavarla di bastoncini della lunghezza e dello spessore di un dito mignolo e disponi sulla teglia. Poneteli in forno a 160° per una ventina di minuti, badando che non prendano colore. Sfornarli e farli raffreddare. A parte mettere un terzo dello zucchero in un grande recipiente con un po’ di scorza di limone grattugiata e con qualche cucchiaiata d’acqua. Fate riscaldare finché prenderà un colore bianco candido (attenzione a non farlo caramellare) quindi togliere la pentola dal fuoco e tuffarci un terzo dei biscotti rimescolando nella glassa ottenuta. Lasciare riposare per qualche minuto, poi sistemarli  in un grande vassoio e un po’ distanziati l’uno dell’altro. Lasciare essiccare per qualche ora e infine, servirli.

Un vassoio con Biscotti Regina, contornati con chiocciole di “Ossa dei Morti”, altri biscotti tipici dell’1 novembre in Sicilia orientale

 

Conoscevate la ricetta dei Biscotti Regina di Catania? Lontana dalle mode eppure così eleganti, sono dei deliziosi bocconcini. Ai corsi di Cucina del Sole propongo spesso queste ricette della tradizione, che custodiscono anche tante storie familiari. Se avete voglia di conoscerne altre, scriveteci o seguiteci nei nostri canali social.