Frutti ripieni: secondo piatto siciliano di verdure e carne

Tra settembre ed ottobre diciamo addio alle ultime melanzane di stagione e forse è per questo che la ricetta dei Frutti ripieni può andare bene d’estate – si può consumare a temperatura ambiente nei giorni più caldi– sino alla fase autunnale inoltrata.

I frutti in questo caso sono quelli dell’orto che in questa ricetta vengono svuotati e trasformati in piccoli contenitori ripieni di polpettine di carne. Nella versione originale si può anche abbinare la pera, che dunque verrà svuotata al pari degli ortaggi. È un piatto che prevede una abbondante uso di pomodoro e l’aggiunta finale di basilico fresco dona un profumo ineguagliabile.

Un piatto di famiglia

Li ricordo in bella vista nella mia sala da pranzo di famiglia a Valguarnera, e per questo annovero i Frutti ripieni tra i piatti del cuore della mia infanzia.

 

Ricetta di Frutti ripieni  

Ingredienti

 4 melanzane molto piccole

4 cipolle di media grandezza, pelate

4 patate di media grandezza, pelate

1 zucchina verde lunga, pelata e tagliata a piccoli cilindri

250 g di polpa di manzo tritata

50 g di pangrattato

50 g di caciocavallo parmigiano

6 pomodori maturi, pelati e spezzettati

1 uovo intero e una chiara sbattuta

1 ciuffetto di prezzemolo tritato

2 ciuffetti di basilico

6 cucchiai di olio extravergine di oliva

sale pepe.

Procedimento 

Nettare le Melanzane senza privarle della buccia, praticare dei fori per il lungo estraendo un po’ di polpa. Metterle sotto sale per eliminare il liquido amaro. 

Lessare le cipolle in acqua bollente e salata per 15 minuti, scolarle ed estrarne con delicatezza i cuori, mettendoli da parte. Praticare altresì dei fori nelle patate e nei cilindri di zucchina, asportando una parte della porta anche a questi. 

Preparare il ripieno a parte, così: mescolare la carne con un nuovo, caciocavallo o parmigiano grattugiato, pangrattato, sale, pepe, prezzemolo e impastarla con cura aggiungendo, un poco alla volta, mezzo bicchiere d’acqua per ammorbidire il composto. Farcire con il ripieno tutti gli ortaggi e spennellare con la chiara d’uovo la parte esterna della farcia per impedirne la fuoriuscita durante la cottura. 

Soffriggere gli ortaggi poco alla volta in una padella con l’olio, procedendo a fiamma bassa con l’aggiunta dei cuori delle cipolle precedentemente messi da parte. Al termine della frittura condire con pomodoro e basilico, salare, pepare, coprire e continuare la cottura ancora per una decina di minuti, aggiungendo ogni tanto, se necessario, un po’ d’acqua. Servire i frutti ripieni caldi o a temperatura ambiente.

L’accoppiata ortaggi e carne è sempre vincente, soprattutto se gli ingredienti di base sono scelti con cura e attenzione. Nei corsi di Cucina del Sole teniamo a raccomandare solo ingredienti di stagione e possibilmente a chilometro zero. Sei curioso di imparare anche tu tecniche e ricette della cucina siciliana tradizionale.Vienimi a trovare nella mia casa di Viagrande. Contattaci adesso!