Sformato siciliano di riso con melanzane

La ricetta dello Sformato di riso e Melanzane alla siciliana è perfetta da realizzare quando si vuole unire sapore e leggerezza, ed anche un certo impatto estetico.Il gusto può leggermente variare a seconda del formaggio usato per la farcitura interna: più deciso se si sceglie uno stagionato, più dolce o semi dolce se si punta, come in questa ricetta di Cucina del Sole, alla tuma o ad una buona caciotta. Del rapporto tra il riso e la cucina siciliana abbiamo già parlato qui.  Tengo però a ricordarvi che da poco meno di dieci anni  il riso è tornato nei campi siciliani grazie alla buona volontà di agricoltori pronti ad investire su specialità come Arborio e Carnaroli. 

 

 

Una ricetta che profuma di orto

Questo sformato, completamente Gluten free, potrebbe rappresentare un’ ottima scelta per un menù estivo all’aperto, ma anche per un pranzo domenicale da condividere in famiglia o tra amici.

Sformato di riso e melanzane

Ingredienti

320 g di riso

1 l di brodo di carne, preparato seguendo la ricetta della carne a brodo

3 melanzane

200 g di tuma o altro formaggio fresco a pezzetti

80 g di caciocavallo parmigiano grattugiato, un ciuffetto di basilico, un bicchiere di olio extravergine d’oliva, sale, pepe e olio extravergine di oliva per la pirofila.

Procedimento

Pulire le melanzane, affettarle senza privare della buccia e porle sotto sale a scolare per almeno mezz’ora per eliminare il liquido amaro. Portare ad ebollizione il brodo e lessarvi il riso cuocendolo a fuoco moderato, finché il liquido sarà completamente assorbito, quindi toglierlo dal fuoco rimescolando velocemente, aggiungere qualche cucchiaiata di caciocavallo o parmigiano. Sciacquare abbondantemente le fettine di melanzane, asciugarle e friggerle nell’olio caldo, finché saranno dorate da ambo le parti.

Mettere da parte 4-5 fette e spezzettate grossolanamente le altre. Ungere una pirofila a bordo alto o uno stampo da flan con il buco centrale,  e sistemarvi a strati il riso, alternandolo con pezzetti di melanzane, tuma, caciocavallo o parmigiano, pepe macinato al momento e foglioline di basilico.

Terminare con le fettine di melanzane grosse da messa da parte, ancora un po’ di caciocavallo o parmigiano e basilico. Gratinate al forno a 200° per una quindicina di minuti e servire lo sformato caldo.

Con questo piatto non potrete non apprezzare l’impronta sicula, o in ogni caso molto mediterranea, di un certo modo di cucinare il riso: Saranno gli ingredienti a fare la differenza; scegliete formaggio di ottima qualità. Nei corsi di Cucina del Sole di Monica Consoli privilegiamo spesso gli sformati, già noti ai tempi degli antichi romani (date un’occhiata al De Re Coquinaria di  Apicio), nei difficili anni Quaranta del secolo scorso considerati sostanziosi piatti salva portafoglio, oggi golosi piatti, qualche volta unici.

Contattateci se volete frequentare i nostri corsi, e seguite il nostro blog!